Posta Elettronica Certificata

La Posta Elettronica Certificata (anche detta “P.E.C.”) è il nuovo sistema attraverso il quale è possibile inviare una e-mail con valore legale equiparato ad una raccomandata con ricevuta di ritorno così come stabilito dal D.P.R. 11 febbraio 2005 n. 68.

L’introduzione nel nostro ordinamento della P.E.C., che si avvia a diventare obbligatoria per aziende e liberi professionisti, prospetta un notevole risparmio di tempo e denaro anche per i normali cittadini che, utilizzando questo servizio, potranno comunicare con la Pubblica Amministrazione conservando la stessa valenza giuridica della raccomandata con ricevuta di ritorno.

L’art. 16 bis del decreto legge 29 novembre 2008 n. 185, convertito in legge 28 gennaio 2009 n. 2, prevede l’attribuzione gratuita di una casella di posta elettronica certificata ai cittadini che ne facciano richiesta e, con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 6 maggio 2009, sono state rese note le disposizioni in materia di rilascio e di uso della P.E.C. assegnata ai cittadini.

Qualunque cittadino italiano maggiorenne, compresi quelli residenti all’estero, potrà chiedere l’attivazione di un’utenza personale di P.E.C., accedendo al sito dedicato di posta certificata per i cittadini.

L’attivazione è senza oneri così come le comunicazioni che transitano attraverso la casella di Pec.

La valenza dell’indirizzo P.E.C. è quindi duplice: da un lato permette al singolo di comunicare in via telematica con la Pubblica Amministrazione con la certezza della prova dell’avvenuta ricezione, dall’altro consente alla Pubblica Amministrazione di comunicare atti e provvedimenti con l’analoga certezza che siano correttamente ricevuti.

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.